PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE

PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE

Gestione sostenibile dei processi di trasformazione del paesaggio urbano e rurale a livello comunale, al fine di prefigurarne il futuro assetto territoriale.

VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

L'elaborazione della procedura di V.A.S., che ha inizio con la redazione del documento di “scoping” e si conclude con il rapporto ambientale, ha la finalità di valutare gli effetti ambientali dei piani o dei programmi e di individuare possibili interferenze tra gli stessi.

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

Il PGT è il novo strumento urbanistico, introdotto con la LR 12/2005, attraverso il quale le amministrazioni gestiscono il proprio territorio e predispongono politiche di pianificazione territoriale. Il PGT si compone di tre strumenti: il documento di piano, il piano dei servizi e il piano delle regole.

STUDIO VALUTAZIONE DEI SITI NATURA 2000

La valutazione di incidenza è il procedimento di carattere preventivo cui si ritiene necessario sottoporre qualsiasi piano o progetto che possa avere incidenze significative su un sito o proposto sito della rete Natura 2000, singolarmente o congiuntamente ad altri piani e progetti e tenuto conto degli obiettivi di conservazione del sito stesso.

COMPONENTE GEOLOGICA DEL PGT

La componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio è rappresentata da uno studio redatto in conformità ai criteri formulati con DGR n. 1566/05. Contenuto integralmente nel Documento di Piano, ove rappresenta una delle componenti del quadro conoscitivo del territorio comunale, esso costituisce la base per le scelte pianificatore.

PIANIFICAZIONE PARTICOLAREGGIATA PER LE AREE AGRICOLE

La pianificazione particolareggiata per le aree agricole (vigneti, oliveti, cerealicoli) è da intendersi come uno strumento urbanistico in grado di individuare le vocazionalità dei territori agricoli e di predisporre gli indirizzi di tutela, oltre che strumenti sostenibili di gestione. Essa, attraverso un nuovo modello di zonizzazione, non solo determina le connotazioni delle aree agricole, ma si pone l’obiettivo di salvaguardare il territorio rurale, valorizzare le risorse ambientali esistenti e individuare le sue potenzialità economiche. Il processo di pianificazione agricola segue un iter metodologico che comincia dalla conoscenza del territorio e termina con la predisposizione di regole e obiettivi di sostenibilità territoriale ponendosi l’obiettivo di conoscere, pianificare e salvaguardare il territorio agricolo.

STUDI NATURALISTICI ED AGRONOMICI:

L'ambiente rappresenta oggi la risorsa primaria di ogni luogo. Il settore agroalimentare è tra le componenti produttive principali per molte realtà. Nel corso degli anni la concezione del panorama agronomico è notevolmente mutata da una visione centrata sulla componente agricola verso l'immagine di un sistema in continua evoluzione e dal carattere multifunzionale.

Contatti

  • Via Obici 14,
    25034 Orzinuovi (BS).
  • +39 030-941567
  • +39 030-944121